Pur dando atto all’Amministrazione di Erba di avere organizzato la celebrazione del centenario della nascita di Giancarlo Puecher, non possiamo tacere una serie di errori rilevanti a causa dei quali la ricorrenza non è certo risultata all’altezza della sua finalità.

Annunci

Primo fra tutti quello di non aver coinvolto direttamente, e doverosamente, l’ANPI, non una associazione tra le tante, ma l’unica sul territorio a portare meritoriamente avanti la memoria della Resistenza e il sacrificio dei partigiani  nella lotta contro il nazifascismo, costringendola così, a conclusione degli interventi ufficiali, a contestare l’Amministrazione erbese per essere stata esclusa  e a prendere la parola alla fine della cerimonia ufficiale per ricordare Puecher. Grave il fatto che Sindaco ed esponenti della maggioranza non si siano fermati ad ascoltare l’intervento dell’ANPI, pur non previsti in scaletta,  dimostrando con questo atteggiamento nessuna considerazione non solo dell’ANPI, a cui va tutta la nostra solidarietà, ma soprattutto dei valori a cui si ispira.

Altro fatto che ha destato lo stupore e la disapprovazione generale è stata la scelta dei brani suonati dalla banda musicale! Ma come, invece dei canti della Resistenza e dell’inno nazionale (il minimo, almeno quello!) i canti della tradizione popolare? Chi ha fatto questa scelta assurda?

Ha colpito negativamente anche l’intervento del sindaco Caprani, che ha fatto un excursus sui partigiani titini, sugli oppositori di Stalin e cinesi, senza mai pronunciare la parola “fascismo”, mentre, come richiedeva l’occasione e come hanno fatto gli altri esponenti politici di Ponte Lambro e di Lambrugo e l’ANPI, il tema avrebbe dovuto essere unicamente l’omaggio a Puecher.

Altro elemento discutibile è stato il volantino con il programma della cerimonia distribuito ai presenti in cui è stata scritta la storia della banda musicale e la biografia dell’attrice che ha chiuso la serata, invece della storia e della biografia di Giancarlo Puecher!

Per il futuro ci auguriamo che l’Amministrazione erbese non ripeta gli stessi errori e che coinvolga il Comitato appositamente creato per organizzare le manifestazioni in omaggio a Puecher.

Il consigliere comunale Alberta Chiesa e il PD erbese

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *